Crisi D’Ansia e Attacchi di Panico: Come si Manifestano?

Ecco alcuni sintomi fisici dell’Ansia

“Sono teso, mi tremano le mani, sussulto al primo rumore, dormo male, ho la nausea”

“Mi formicolano le gambe, ho la pelle d’oca, il mio stomaco è in fiamme”

“Sento che sto per morire, non capisco quello che mi sta succedendo, mi vergogno, starò diventando matto?”

Queste parole, accennate sulle labbra, ripetute mentalmente o represse in un urlo sono un condensato delle diverse manifestazioni dei disturbi d’ansia.

Crisi d’ansia e attacchi di panico sono un’esperienza piuttosto complessa per chi le ha sperimente, e per quanto se ne parli, si ha la sensazione di non sapere mai abbastanza a proposito. Chi è colpito da attacchi d’ansia o crisi di panico non riesce a tradurre in termini comprensibili la condizione nella quale si sente confinato, e spesso, non ha nemmeno chiaro il motivo che gli provoca quella spiacevole sensazione.

Le Origini dell’Ansia

All’origine dei disturbi d’ansia spesso ci sono paure profonde di cui frequentemente non si è nemmeno consapevoli, ma che fanno parte della natura umana:

  • La paura di morireCrisi ansia
  • La paura di essere abbandonati
  • La paura di perdere l’affetto e la considerazione degli altri
  • La paura del vuoto e del caos
  • La paura di svegliarsi per come si è realmente

L’ansia non si instaura a caso, ma quando c’è l’incombenza di un’incognita, che si avverte come un rischio: imminente, evidente, eventuale o virtuale, ma comunque un rischio.

Da una parte è rassicurante riconoscersi dentro una descrizione realizzata sulla base di esperienze di persone colpite da questo problema, dall’altra stilare un elenco dei sintomi possibili rischia di ridurre l’importanza della personale esperienza ansiosa.

Le Soluzioni

Ognuno ha la propria ansia che in maniera originale ha il diritto di disattendere dalle classificazioni comuni, ognuno prova a trovare una soluzione, parla con amici parenti cerca risposte e metodi infallibili per tentare di fuggire velocemente dai propri sintomi ma spesso si sente solo e non vede in torno a se nessuna possibile soluzione che lo aiuti a sconfiggere l’ansia definitivamente dalla propria vita.

Principalmente chi soffre di stati d’ansia ha bisogno di seguire due approcci, da una parte necessita di trovare uno strumento, un modello da seguire per vincere l’ansia e superare crisi d’ansia e attacchi di panico nel momento stesso in cui esse si manifestano, imparando ad avere controllo sul proprio corpo e su quelle parti che determinano gli stati ansiosi,

Dall’altra dovrebbe tentare di intraprendere un percorso, magari anche con il supporto della psicoterapia, al fine di accrescere la conoscenza di sé, tentando di trasformare la sofferenza in consapevolezza, disponendosi nei confronti di se stessi con tolleranza e responsabilità, ripercorrendo la propria storia per raccontarsi e definirsi in modo nuovo.

Articoli Correlati:

  • Non ci sono articoli simili

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *